Passa ai contenuti principali

Post

Autostima, conoscersi e amarsi.

Autostima, credere in se stessi e tornare a vivere. Quando parliamo di autostima parliamo della stima e della fiducia che abbiamo nei nostri confronti.
La nostra autostima però può essere influenzata da molti fattori sia caratteriali che esterni a noi.
Il concetto di sé è l'intero gruppo di elementi a cui ognuno fa riferimento per descrivere sé
stesso.
Questo concetto riguarda tutte le conoscenze sul sé, come la razza, i gusti, quello che piace o meno e il proprio nome ad esempio, oppure le credenze, i valori e la descrizione fisica.
Ad esempio:
Sono una persona che lavora molto, sono molto amica di Luca e Giacomo e mi interessa la scienza, il cinema, e la pallavolo.
Queste sono componenti del concetto di se stessi.
Possiamo quindi dire che, l'Autostima, è l'atteggiamento che ognuno di noi mostra nei propri confronti e questo comprende:
L’aspetto cognitivo, ossia le opinioni che ognuno ha di sé e riguardano:  aspetto fisico, le emozioni,  vita affettiva e sociale, conoscen…
Post recenti

Autostima, cinque esercizi per migliorarla.

Esercizio 1 Scegli una musica rilassante che ti piaccia molto; siediti comodamente in poltrona e
chiudi gli occhi.
Quando sei rilassato, immagina con gli occhi della mente una sedia vuota: la sua
forma, il suo colore.
Adesso cerca di vedere l’entrata in scena di una persona che ti vuole
bene e si siede su questa sedia. Osserva con attenzione il suo volto, la sua figura, la sua
posizione.
Cosa provi nell’osservarla? Sarà senz’altro un sentimento positivo. Ora questa
persona si alza e se ne va.
Immagina di nuovo la sedia vuota: la sua forma, il suo colore.
Con l’immaginazione vedi entrare in scena te stesso.
Osserva il tuo viso, la tua figura, la tua posizione con la maggiore chiarezza possibile. Cosa provi guardando la tua immagine? È un sentimento positivo, negativo, indifferente?
Guardandoti con gli occhi dell’immaginazione, chiediti:
Ho stima di me stesso?  Mi rispetto? Mi accetto come sono? Sono soddisfatto di me stesso?
Riconosco le mie qualità e i miei successi? Mi assumo serena…

Allergie Primaverili e rimedi omeopatici

Non manca molto ormai all'arrivo della primavera, con lei anche le fastidiosissime allergie. Come prevenirle e curarle con l'omeopatia. Quando parliamo di primavera per molti inizia un vero e proprio incubo.
Starnuti, occhi che si gonfiano, difficoltà respiratorie.
Le allergie primaverili sono causate prevalentemente dalla fioritura di alcune piante, graminacee, parietaria e urticacee composte.
Altre allergie sono causate da alberi come la betulla, il cipresso, il castagno, il noce, l'olivo, pioppo e tiglio.
I pollini prodotti da queste piante e alberi sono i responsabili della rinite e della congiuntivite allergica.
Come si manifestano le allergie primaverili. Queste manifestazioni allergiche si presentano con congestione nasale, naso chiuso e che cola, lacrimazione e gonfiore degli occhi che possono diventare dolenti e arrossati, tosse stizzosa e continui starnuti. 
Ogni anno la manifestazione dei sintomi varia a secondo della fioritura delle piante e degli alberi di cui …

Ciclo mestruale e Luna

Il ciclo mestruale e l'influenza della Luna.La radice indoeuropea comune a molte delle lingue moderne del termine "mestruazione" è "Menes", che significa "Luna" e "Mese".
"Mestruazione" è quindi ciò che si verifica ogni mese, cioè a ogni  mutamento di Luna.
Alla rivoluzione della Luna, che si attua nell'arco di 28 giorni, corrisponde infatti il ciclo completo femminile; in analogia alle fasi lunari anche l'energia della donna cresce, risplende in tutta la sua pienezza (ovulazione) e in assenza di fecondazione, decresce.
La Luna Nuova (Nera) simboleggia la fase di "nascondimento", di solitudine, anche di morte; La Luna è celata, è racchiusa in se stessa.
Manca dal cielo, non si vede, eppure è lì; contiene in Sé i germi del nuovo ciclo.
Si tratta di una Luna Velata. Bisogna accettare l'attesa, e l'abbandono, il passaggio a una nuova fase, per quanto ci terrorizzi. Mettiamoci nell'ottica che ciò che ci t…

Il Rebirthing, respiro e consapevolezza.

“Il Rebirthing è la tecnica che consente di respirare energia così come lo si fa abitualmente per l’aria.
E’ una forma di Pranayama che aiuta a liberarsi dall’inquinamento del pensiero distruttivo. “
- LEONARD ORR Rebirthing, quando il respiro diventa energia. Quando parliamo di Rebirthing parliamo di una tecnica di respirazione consapevole appartenente alla medicina olistica.
Il Rebirthing si basa essenzialmente sulla tecnica del respiro consapevole, ha però molti punti in comune con altre discipline olistiche come il Pranayama, il Kundalini Yoga e il Kriya.
Questa tecnica si basa sulla respirazione naturale che hanno i neonati appena vengono alla luce e in generale le persone che stanno dormendo e hanno un sonno profondo.
Leonard Orr negli anni settanta, in America, riscopre quelli che sono i benefici e gli effetti della respirazione circolare sul corpo umano.
Il suo percorso per diffondere questa tecnica parte dalla California.
Il termine Rebirthing, che significa Rinascita, viene …

La personalità, tutto dipende da come nasci.

La Gestazione. Molti ritengono che il periodo della gravidanza sia quello più importante della vita, sia per la mamma che per il bambino.
Qui vengono poste le basi della salute fisica ed emotiva del nascituro.
Secondo recenti ricerche dell'associazione per la psicologia e la salute prenatale e perinatale si è arrivati alla consapevolezza che i mesi intrauterini del bambino hanno conseguenze su diversi aspetti della sua vita da adulto.
Gli aspetti che vengono menzionati sono quello fisico, quello emotivo e perfino il successo in ambito lavorativo.
La vita intrauterina condiziona anche le relazioni, la predisposizione a commettere atti di delinquenza, a fare uso di sostanze e la predisposizione al suicidio.
Per quanto riguarda la sfera Perinatale il dottor Leboyer è uno dei maggiori sostenitori europei della teoria secondo la quale i neonati, quando vengono al mondo sono persone complete.
Non vi sono dubbi, infatti, che nel delicatissimo momento del travaglio e del parto il neonato …

Il Rebirthing e i quadri di nascita - Parte 2

Come abbiamo già visto nella prima parte dell'articolo dedicato al Rebirthing e quadri di nascita, il modo in cui veniamo al mondo influenza come saremo da adulti.
Bambini in incubatrice I bambini nati prematuramente e posti in incubatrice hanno un ingresso nella vita segnato dall'abbandono.
Iniziando dalla separazione dalla mamma, unito all'alimentazione generalmente  con sonda nasogastrica (forzata e dolorosa)  continuando con la dipendenza e il continuo accudimento da parte del personale medico infermieristico.
Da adulti tenderanno a riprodurre nella relazione di coppia questa forma di dipendenza assoluta, arrivando anche a pensare di morire in caso di una crisi o una separazione.
Per i bambini che vivono in incubatrice il mondo risulta filtrato dal vetro della stessa.
Per questo sarà normale continuare a sollevare costanti barriere tra loro e il mondo circostante.
Spesso i nati prematuri portano gli occhiali e potrebbero lavorare in un ambiente chiuso. Come dietro le p…